Web Marketing

Gestire il sito web o la pagina Facebook aziendale è oggi un approccio semplicistico e superato. Così come è riduttivo parlare semplicemente di marketing. Bisogna allargare gli orizzonti e considerare il Marketing omnicanale, che si basa sul “Viaggio del consumatore” (Customer journey) cioè il processo che caratterizza l’interazione tra consumatore e azienda.

In questo “viaggio", che parte dal bisogno di un prodotto/servizio e termina con l’acquisto, il consumatore si posiziona al centro delle azioni di comunicazione, in tutte le tappe del percorso, online e offline, che sono chiamate touchpoint. Bisogna creare relazioni efficaci fra consumatori e azienda, non solo per convincerli ad acquistare ma anche per ascoltare e imparare e da loro.

L’obiettivo oggi è il miglioramento dell’esperienza del consumatore, dunque ben oltre l’ormai superata promozione di prodotti e servizi. In questo contesto servono alleati: le piattaforme analitiche, il Marketing Emozionale e il Neuromarketing.

Senza necessariamente dotarsi di sofisticate tecnologie le piattaforme analitiche forniscono i dati per conoscere perfettamente il consumatore. Noi dobbiamo acquisire la capacità di “leggere” questi dati, per impostare una strategia di crescita di successo attraverso nuovi modelli di relazione con i consumatori-clienti.

Le attività, anche di piccole dimensioni, con le maggiori performance di crescita sono quelle che hanno messo in campo in modo esteso strategie per estrarre, analizzare e governare i dati dei consumatori-clienti.

Oggi, una potentissima strategia di marketing è lo storytelling: la tecnica di comunicazione che consiste nel raccontare una storia utilizzando particolari metodi narrativi.

Lo storytelling rientra nella famiglia del Marketing Emozionale, cioè l’insieme delle azioni strategiche che fanno leva sulle emozioni per far vivere all’utente-consumatore un’esperienza che lo coinvolga totalmente e che lo appassioni fino al rapporto “affettivo” con il brand.

Con finalità simili, pur con metodi molto diversi, lavora il Neuromarketing,  che è semplicemente l’applicazione delle conoscenze e delle pratiche neuroscientifiche per favorire la comprensione dei processi irrazionali, quelli che avvengono nella mente del consumatore al momento dell’acquisto o nel coinvolgimento emotivo nei confronti di un brand.

Il marketing è azione, da sempre. 

In una rivoluzione digitale, che ha provocato una rivoluzione nei rapporti tra le imprese e il cliente, le azioni di marketing devono utilizzare nuovi strumenti e nuove tecniche, da conoscere e apprendere per generare azioni concrete.

Vuoi saperne di più? Vuoi scoprire il Neuromarketing? Ti interessa utilizzare il Marketing Emozionale?